IL PROGETTO 



Milano ospita quotidianamente decine di manifestazioni: concerti, mostre, spettacoli, convegni, fiere, sfilate… Attività che attraggono un altissimo numero di visitatori e recano beneficio economico alla città. Ma come incidono sulla qualità della vita dei residenti e quanto contribuiscono alla crisi ambientale  ?
Le attività di intrattenimento consumano ingenti quantità di energia elettrica e producono tonnellate di anidride carbonica. Consumano tantissima carta e producono masse di rifiuti indifferenziati tra cui migliaia di bicchieri e bottiglie di plastica che finiscono negli inceneritori aumentando la temperatura del pianeta. I materiali utilizzati per costruire stand e scenografie non vengono quasi mai riciclati e i mezzi di trasporto impiegati per le consegne aumentano la quantità di idrocarburi nell'aria.
L'inquinamento atmosferico, i cambiamenti climatici, lo sfruttamento irresponsabile delle risorse naturali hanno assunto dimensioni tali da mettere in discussione le sorti dell'ecosistema e dell'intera umanità. La modalità sostenibile è l'unica forma di sviluppo in grado di arrestare il processo autodistruttivo e garantire un futuro alle prossime generazioni.

EcoTeatro è la prima sala milanese ad aver compiuto una scelta responsabile adottando il protocollo gestionale ISO 20121 per la gestione sostenibile degli eventi, lo stesso adottato da Expo 2015.

Lo standard prevede tre livelli di intervento: ambientale, economico e sociale.


Per una Milano più vivibile

Ecoteatro utilizza energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili, lampade Led a basso consumo, carta riciclata e detersivi biologici. Pratica la raccolta differenziata e compensa le emissioni di CO2 con la piantumazione di nuovi alberi. Svolge attività di promozione dello sviluppo sostenibile e delle buone prassi responsabili distribuendo opuscoli agli spettatori e agli artisti ospiti, proiettando spot video ed esponendo manifesti informativi in sala e nelle vetrine.  Organizza rappresentazioni diurne in collaborazione con le scuole per educare gli studenti al rispetto dell'ambiente.


Per una Milano più equa 

Ecoteatro mette a disposizione biglietti di ingresso ridotti per over 60 e under 25, sconti per gruppi, scolaresche e associazioni e una serie di ingressi omaggio per le persone disabili. Gli enti non profit del terzo settore possono usufruire di tariffe ridotte per gli affitti sala destinati ad eventi benefici o attività di fund raising. Il teatro ottiene ogni anno il patrocinio del Municipio 6 del Comune di Milano e mette la sala a disposizione per iniziative ad ingresso gratuito rivolte al territorio.



Per una Milano più  solidale:

Ecoteatro offre opportunità di lavoro a persone svantaggiate o in difficoltà. Parte dei ricavi derivati dalle vendite dei biglietti e dagli affitti sala sostengono il Piccolo Cottolengo Don Orione che accoglie anziani non autosufficienti e malati di Alzheimer. La sala è residenza teatrale esterna della compagnia "PuntoZero" dell'Istituto Penale Minorile Cesare Beccaria di Milano.